Seguici su:

19/03/2021

Artigianato: un futuro “digilogico“

(Martin Haller, presidente di lvh.apa)

La ricerca di un solido punto riferimento locale in un mondo globale come il nostro è sempre più significativa e il Covid-19 non ha fatto altro che confermare questa tendenza. In futuro, l’interazione tra le forze analogiche e gli strumenti digitali sarà sempre più marcata. L’artigianato si sta già attrezzando per questa evoluzione

Le ditte artigiane hanno l’opportunità di diventare le realtà pioniere di una nuova era. L'obiettivo a tal proposito è chiaro e coincide con una semplificazione della vita quotidiana e professionale, nello specifico creando delle sinergie tra universo analogico e digitale.

L’aspetto decisivo in tal senso è consentire alla tecnologia di supportare questa evoluzione, senza tuttavia deciderla in ogni suo aspetto – ha spiegato il presidente di lvh.apa Martin Haller –.

A combinare tra loro in maniera adeguata le due tipologie di competenze dovranno infatti sempre essere le persone ed il loro know-how”.

Una prima visione “digilogica“ è venuta alla luce nell’ambito del progetto orientato al futuro che lvh.apa ha promosso di concerto con il deutschen Zukunftsinstitut e con la ditta altoatesina rcm solutions.

Indipendentemente da come si valuti la grande trasformazione digitale del 21° secolo, questa evoluzione può essere guidata unicamente da persone riflessive e motivate.

Creatività, empatia ed un pensiero olistico stanno a tal proposito diventando sempre più indispensabili. E sono proprio le nuove tecnologie a creare lo spazio necessario per formare queste qualità.

"In questo contesto le professioni tradizionali hanno l’opportunità di tornare alle proprie radici – ha proseguito Haller –.

La digitalizzazione non cancellerà queste professioni. Al contrario, verrà più che mai richiesto un artigianato di qualità, sviluppato da persone in favore di altre persone”.

In futuro ad acquisire grande valore sarà anche il principio delle connessioni in rete. Attraverso un adeguato networking sarà possibile creare nuove forme di lavoro e di comunicazione, utili a fornire la base per una nuova tipologia di reti sociali.

In un’economia digitale, ad avere i maggiori vantaggi competitivi sono le aziende che possono contare su una connessione sinergica con le altre realtà economiche, con le organizzazioni, con gli istituti tecnici e con le università – ha concluso il presidente di lvh.apa –.

Quella in oggetto è l’opportunità ideale per consentire l’accesso ad idee e soluzioni provenienti da fuori, portando al contempo in azienda delle conoscenze nuove e non specialistiche”.

A breve verranno presentati degli esempi concreti, utili per far comprendere alle ditte artigiane quali sono le opportunità disponibili nell’ambito di questa cruciale evoluzione.

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
WHATSAPP Redazione CUOREECONOMICO: 327 7023475
Per Info, Contatti e Pubblicità scrivere a: customer@esg89.com