Seguici su:

22/02/2021

Campania - Progetto Grand Tour eccellenze napoletane

Coldiretti Napoli, Casartigiani, Campania Incoming con ausilio Camera di Commercio

Agricoltura, artigianato e turismo insieme per costruire percorsi di valorizzazione delle eccellenze partenopee a km zero.

È l’obiettivo del progetto “Il Grand Tour delle eccellenze produttive della provincia di Napoli”, che vede come capofila Coldiretti Napoli, in collaborazione con Casartigiani Napoli e Campania Incoming – Tour Operator e con il contributo della Camera di Commercio di Napoli.  

Il Grand Tour si pone l’obiettivo di valorizzare le risorse turistiche e culturali, insieme alle eccellenze produttive artigiane - sistema moda, preziosi, artigianato artistico ed altri settori artigiani – e alle eccellenze produttive agroalimentari della provincia di Napoli, che diventano parte attiva del sistema turistico territoriale.  

Dal 24 febbraio al 26 marzo - ogni mercoledì, venerdì e sabato dalle 9 alle 14, nel pieno rispetto delle regole anti covid - presso il mercato San Paolo di Fuorigrotta in via Guidetti 72, promosso da Coldiretti Napoli e Campagna Amica, si terranno iniziative di promozione dei "percorsi turistici e culturali tra agricoltura ed artigianato" con laboratori, degustazioni guidate, info point turistico, convegni, business to business, prenotazioni di escursioni sul territorio partenopeo con visita ad aziende e attrattori culturali da effettuare appena le restrizioni lo renderanno possibile, ma anche webinar gratuiti e tanto altro per tutti i visitatori.

È prevista, inoltre, per domenica 7 marzo un’apertura straordinaria, dalle 9 alle 14, dedicata all’anticipo di primavera e alla festa della donna.  

Il progetto nasce dall’esigenza di mettere in relazione diretta tre settori: agricoltura, artigianato e turismo, in un mix che è garanzia di successo per la cultura partenopea. Un esempio classico di questo legame vincente è il prodotto simbolo di Napoli nel mondo: la pizza.

Quando l’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani è stata dichiarata dall’Unesco “Patrimonio immateriale dell’Umanità”, a tirare la volata alla candidatura erano esattamente questi tre settori produttivi: artigianato, agricoltura e turismo.

Gli ingredienti della piazza classica napoletana sono il frutto della sapienza produttiva degli agricoltori e degli allevatori.

La loro esaltazione sta nelle abili mani degli artigiani che hanno dato forma e sapore alla loro combinazione. Il viaggio nei sapori è ripercorrere le strade e i paesaggi della provincia di Napoli, tra terra e mare, in un’esperienza turistica ed escursionistica unica e inimitabile.  

L’obiettivo, pertanto, è promuovere percorsi turistici guidati, prenotando attraverso il tour operator, che consentano di scoprire le strade dei luoghi di produzione, attraverso proposte originali che offrano nuove possibilità di scoprire Napoli e la sua provincia, da fruire appena le condizioni di sicurezza anti covid lo consentiranno. 

Il Gran Tour è distinto in cinque percorsi tematici: il percorso dei Tessuti e dei Colori, che vede insieme l’arte sartoriale e i limoni della provincia di Napoli; il percorso delle Terre Vulcaniche, che vede insieme il pomodorino del piennolo, i vini vesuviani con la lavorazione artistica delle pietre vulcaniche, delle ceramiche e delle porcellane; il percorso del Mare e delle Isole, che vede insieme il pescato del golfo, valorizzato con i profumi della terra, con la lavorazione di coralli e cammei; il percorso dei Decumani di Napoli, che vede insieme l’olio extra vergine d’oliva nello street food napoletano con l’arte presepiale; il percorso delle cucine archeologiche, che vede insieme i vini del Campi Flegrei con l’artigianato del legno e del restauro, con una degustazione in costume storico di piatti degli antichi romani.

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
WHATSAPP Redazione CUOREECONOMICO: 327 7023475
Per Info, Contatti e Pubblicità scrivere a: customer@esg89.com