Seguici su:

04/05/2020

Covid-19: gli USA battono l’Italia per il sostegno alle aziende – Il caso emblematico della Umbragroup

UmbraGroup Spa, sede di Foligno (PG)

Quando nel pomeriggio del primo maggio ho ricevuto la notizia dagli amici di UmbraGroup non volevo crederci. Poi però, leggendo la documentazione, non ho potuto resistere nel volerla divulgare per almeno due motivi.

Il primo. Siamo in un mercato globalizzato ma sinceramente le aziende italiane sono costrette a giocare con handicap pesantissimi.

Il secondo. Il fattore tempo: nel giro di pochi giorni la società controllata negli USA ha ricevuto un sostanzioso sostegno alla propria attività. In Italia siamo ancora alle prese con troppa burocrazia e incertezza sulla tempistica. La mia non vuole essere una ulteriore e banale denuncia. Vuole invece essere uno stimolo per tutti gli stakeholder che operano nel bel Paese per prendere coscienza delle oggettive difficoltà con cui siamo da tempo costretti ad operare ed è giunta l’ora di sollecitare un cambiamento radicale.

Il Covid-19 potrebbe essere un’occasione unica e irripetibile!
Giovanni Giorgetti

Ecco la notizia fornita da Antonello Marcucci, Presidente del Consiglio di Amministrazione di UmbraGroup Spa

Umbragroup Spa è una multinazionale con sede principale a Foligno, in provincia di Perugia, leader nella fornitura di viti a ricircolo di sfere e di soluzioni ad elevata tecnologia destinate al settore aerospaziale, industriale ed energetico.

Umbragroup conta circa 1.300 dipendenti ed oltre alla capogruppo in Italia, possiede altre 6 Società, di cui 2 in Germania, 2 in Italia e 2 negli Stati Uniti; nonostante il lockdown previsto dal D.p.c.m emanato il 4 marzo dal Governo italiano, Umbragroup sia nel territorio nazionale che all’estero ha continuato l’attività produttiva garantendo tutte le misure di sicurezza previste nel pieno rispetto delle norme emanate dal suddetto decreto e al contempo della salvaguardia dei propri dipendenti.

Antonello Marcucci, Presidente del Consiglio di Amministrazione di UmbraGroup Spa

Inoltre tutte le Società del Gruppo si sono avvalse delle possibilità offerte dai governi degli stati di appartenenza.

Assume particolare rilevanza l’intervento previsto dallo stato Americano nell’ambito del progetto PPP (Paychech Protection Program) destinato alle piccole imprese, ovvero alle imprese con meno di 500 dipendenti sul territorio Americano, il quale prevede un finanziamento a condizioni favorevoli destinato al pagamento dei salari dei propri dipendenti per salvaguardare i livelli occupazionali.

Entrambe le società controllate al 100% da UmbraGroup negli Usa, ovvero Umbra Cuscinetti Inc e Linear Motion LLC, rientrano in tale casistica:
– Umbra Cuscinetti Inc ha sede ad Everett, nello stato di Washington a poche centinaia di metri dallo stabilimento Boeing; l’azienda è leader nella progettazione e produzione di viti aerospaziali e industriali, di applicazione a sfere, cuscinetti e altri prodotti correlati di movimento di precisione; la Società conta circa 120 dipendenti e un fatturato nel 2019 pari a 35,6 Mln di Dollari.
– Linear Motion LLC con sede a Saginaw, Michigan, conta circa 160 dipendenti e un fatturato pari a circa 41,5 Mln di Dollari. L’azienda specializzata nella progettazione e produzione di viti a ricircolo di sfere destinate all’industria aerospaziale civile e militare (OEM e aftermarket) ed ai settori industriali e nucleari. Progetta e produce viti a ricircolo di sfere e attuatori elettromeccanici qualificati per applicazioni aerospaziali. Linear Motion LLC è uno dei produttori di viti a ricircolo di sfere degli Stati Uniti certificati per la produzione aerospaziale ed è posizionata all’interno dei principali programmi OEM e aftermarket; Linear Motion LLC è stata acquisita da Gruppo nel corso del 2018.

 Il programma PPP prevede la sottoscrizione della domanda per l’accesso al finanziamento mediante un Istituto Bancario del quale avvalersi  per impostare l’istruttoria della pratica e ottenere l’erogazione.

Ai fini del calcolo dell’importo massimo del finanziamento, si deve fare riferimento, come prima cosa, al costo complessivo del personale (payroll cost), per gli ultimi 12 mesi (alla data della richiesta del finanziamento) e la destinazione di tale somma deve essere il pagamento (i) del personale dipendente, (ii) di interessi passivi su finanziamenti utilizzati ai fini dell’esercizio dell’impresa, (iii) delle utenze (luce, gas acqua, eccetera), e (iv) degli affitti dei locali commerciali utilizzati per l’esercizio dell’impresa.     

Il rimborso della somma finanziata, aumentata degli interessi al tasso dell1%, avviene a partire dal compimento del sesto mese dalla data del finanziamento, in rate mensili; tuttavia, a certe condizioni, tutto o parte del finanziamento può essere cancellato, nel senso che si converte in un finanziamento a fondo perduto, a richiesta dell’impresa.

Antonio Baldaccini, amministratore delegato di UMBRAGROUP

In particolare, un importo pari al costo del personale sostenuto dall’impresa finanziata per un periodo di otto settimane successive alla concessione del finanziamento, viene cancellato a rinunciata a richiesta dell’impresa. Questo significa che se l’impresa non riduce il costo del personale (attraverso licenziamenti, riduzione dell’orario di lavoro, eccetera), e continua a pagare il personale come faceva prima, per le otto settimane successive alla concessione del finanziamento, ha diritto di chiedere la cancellazione di una somma pari al 75% del finanziamento.    

Una parte residua del finanziamento, pari ad un massimo del 25% dell’importo finanziato, viene cancellata se utilizzata effettivamente ai fini del pagamento delle altre spese ammissibili (utenze, affitti, eccetera). 

Umbra Cuscinetti Inc. ha presentato la propria domanda tramite Bank of America in data 22 Aprile 2020 mentre Linear Motion LLC ha presentato domanda, sempre tramite Bank of America in data 24 Aprile 2020, per un importo pari a 2.397.018 $.

In data 1 Maggio 2020 Linear Motion LLC ha ricevuto conferma circa l’esito positivo della domanda ricevendo dunque la somma richiesta.
Va sottolineato come la velocità e la tempestività con la quale il governo americano ha supportato le finanze delle proprie Piccole Medie imprese, darà un vantaggio competitivo alle stesse per fronteggiare una delle criticità più grandi del momento, ovvero il fabbisogno di liquidità per il sostenimento del proprio business’.