Seguici su:

28/07/2020

Tramannoni:’Da venticinque anni l’Italia non cresce’

Considerando un PIL pro capite nel 1995 riparametrato a 100, ad oggi, senza considerare gli effetti recessivi della pandemia, lo stesso indice sarebbe pari a 106, contro un PIL medio dei Paesi della Eurozona di 135. Questo evidentemente è il retaggio della azione (o meglio inazione) della nostra classe politica che, negli ultimi decenni si è dedicata prevalentemente alla ricerca del consenso immediato. Oggi però la situazione è drammaticamente peggiorata: dopo la catastrofe del sisma del 2016 è arrivata la tragedia del Covid-19. Come evitare che il tessuto produttivo locale venga definitivamente compromesso con gravi conseguenze sui livelli occupazionali e sul benessere sociale?

La resilienza, la creatività e la laboriosità degli abitanti del nostro territorio non bastano più, per cui a chi ci governa si impone oggi un repentino cambio di passo. Sono necessarie azioni concrete quali lo  sblocco degli investimenti pubblici e, di conseguenza, la modifica radicale del Codice dei Contratti Pubblici. Oggi più che mai poi occorre mobilitare l’incentivazione al ricorso delle risorse della imprenditoria privata, soprattutto nel settore del miglioramento della efficienza energetica, tramite lo strumento della Finanza di Progetto e la sempre promessa ma mai realizzata drastica riduzione della burocrazia. Su quest’ultimo punto occorre rilevare che la semplificazione dovrà necessariamente passare non solo attraverso la digitalizzazione dei processi ma, auspicabilmente, essere attuata tramite un nuovo paradigma tale da fare prevalere la cultura d’impresa rispetto alla cultura del sospetto. L’augurio è che l’Italia, come in passato, sappia reagire alle grandi catastrofi e possa attivare tutte le proprie energie per fare fronte alla emergenza, cogliendo anche l’opportunità offerta dalla necessità del cambiamento, in modo tale da instaurare un percorso di progressivo rilancio del Paese.

Pensiero di Renzo Tramannoni

#Norcia2020

 

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
Per Info, Contatti e Collaborazioni, scrivere a: risorse@esg89.com
OPPURE https://www.esg89.it/it/opportunities.php

Si ringraziano i partner che hanno creduto nel progetto