Seguici su:

E-commerce: - 95% resi calzature grazie a un'app italiana

L’indice di comfort pronto a sostituire le taglie. La nuova tecnologia sarà di aiuto sia all’e-commerce, sia ai negozi tradizionali grazie alla prova contact-less

Sviluppo del mercato online, abbattimento dell’impatto  ambientale e piena soddisfazione del cliente. Tutto questo potrà essere possibile grazia a un’app italiana sviluppata con l’università di Cambridge. Si chiama Snapfeet e nei primi test reali, realizzati con brand dell’alta moda, le percentuali di reso degli acquisti online sono calati del 95%.

Percentuali che nel mercato delle calzature online, che secondo le ultime stime a livello globale vale 96 miliardi di dollari e che entro il 2022 dovrebbe raggiungere addirittura i 135 miliardi, potrebbero significare un’ottimizzazione delle risorse enorme a cui si aggiungerebbe un impatto ambientale ridotto a beneficio sia degli imprenditori sia dei consumatori.

Snapfeet, che sarà a breve lanciata sul mercato, permette di scegliere la scarpa perfetta comodamente da casa o in negozio senza necessità di provarla. Si tratta di un’app totalmente gratuita per gli acquirenti di scarpe che permetterà di provare le calzature grazie alla Realtà Aumentata e di scoprire in pochi istanti la taglia corretta e l’indice di confort, realizzando la scansione in 3D del piede con il solo smartphone.

La tecnologia alla base di Snapfeet è l’unica al mondo che permette la scansione del piede senza punti di riferimento e, con l’ausilio di un algoritmo di Fitting e l’utilizzo di un’intelligenza artificiale e un database di migliaia di tester reali, è capace di indicare al consumatore la taglia più confortevole ed evidenziarne eventuali criticità.

Un’idea tutta italiana che è nata nel 2016. Fondatori del progetto sono Giorgio Raccanelli, ingegnere a cui si deve l’intuizione iniziale, Roberto Cipolla, Professor of Information Engineering all’Università di Cambridge e Fellow of the Royal Academy of Engineering, che ha sviluppato l’idea con il suo team di ricercatori, e Natale Consonni, ingegnere che guida il team come CEO, imprenditore di successo che ha investito nel progetto scorgendone la grande valenza rivoluzionaria e i diversi benefici per consumatori, economia e ambiente.

Snapfeet, infatti, è un progetto ideato sulla logica del win to win: da un lato offre un servizio che risolva ogni problema al consumatore migliorandone l’esperienza in fase di acquisto, dall’altro un concreto aiuto al settore calzaturiero, soprattutto il mercato dell’e-commerce, altamente penalizzato a causa del problema della taglia, variabile estremamente soggettiva. Infine, è utile anche per il commercio offline, grazie a Snapfeet, il cliente potrà scegliere una scarpa con una prova virtuale all’interno di un negozio fisico e dunque, soprattutto in questo periodo, essere una valida soluzione al problema dell’igiene e del distanziamento sociale. 

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
Per Info, Contatti e Collaborazioni, scrivere a: risorse@esg89.com
OPPURE https://www.esg89.it/it/opportunities.php