Seguici su:

06/07/2020

Fabio Mereu, CEO Playcar: “Car sharing, bike e monopattini: la mobilità è sempre più smart; il nostro target? Aziende ed enti locali ma puntiamo anche all’estero”

La mobilità del futuro sarà sempre più smart. È questa la scommessa di Fabio Mereu, fondatore di Playcar, dal 2014 leader del car-sharing a Cagliari con 105 auto.

Una start up che in sei anni ha allargato i suoi orizzonti, crescendo in Italia e all’estero: oggi conta una decina di dipendenti e due milioni di fatturato. Tre anni fa, l’azienda ha lanciato Playmoove, una piattaforma capace di gestire tutte le componenti della sharing mobility – car, bike sharing e monopattini elettrici – integrandole fra loro. Tra l’altro, l’applicazione consente la trasformazione dei rent a car da sistema tradizionale a quello in self service automatizzato.

Vogliamo continuare a crescere”, dice Mereu in questa ‘conversazione’ con ‘CUOREECONOMICO. “Puntiamo sulle piccole città dove il servizio non è sviluppato. E dove c’è necessità di creare un servizio su misura”.

Fabio Mereu, fondatore di Playcar

A chi vi rivolgete?

“Il nostro target sono imprese ed enti pubblici che gestiscono la mobilità locale. Il Comune di Padova, per esempio, è un nostro cliente. Siamo arrivati pure a Buenos Aires dove opera un nostro cliente privato. E siamo presenti nelle isole Azzorre e in Ungheria”.

Playmoove che cosa permette di fare?

“Consente la gestione completa del servizio, dall’iscrizione alla fatturazione. Offre anche un’app per gli utenti della città e in più dà una serie di strumenti per il back office. È poi possibile gestire la modalità di car sharing a flusso libero e la bici con lo smartlocker compatibile, lo scooter elettrico, il monopattino elettrico, il prototipo remake del Sinclair C5 degli anni 80 insieme all’originale storico. A Cagliari abbiamo una Playcar elettrica dotata di apparati di bordo capaci di dialogare con il software assieme a una soluzione dedicata alla condivisione dei parcheggi con i sensori Internet of Things”.

Quali piani avete in Italia?

“Abbiamo due operazione in corso che pensiamo possano avere uno sviluppo importante. Siamo interessati a sviluppare il car sharing aziendale e il monopattino sharing, un mezzo che è molto richiesto in questo periodo. Vogliamo continuare la nostra esperienza iniziata con Cagliari, città che è molto avanti sul fronte dei servizi per la mobilità”.

Di Lanfranco Olivieri

 

 

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com

Per Info, Contatti e Collaborazioni, scrivere a: risorse@esg89.com
OPPURE https://www.esg89.it/it/opportunities.php