Seguici su:

FlyingBasket, il trasporto in luoghi inaccessibili coi droni ecologici

L’azienda di Bolzano ha ideato cargo droni in grado di portare merce fino a 100 kg. Gli ideatori Moroder: «Siamo esploratori tecnologici, innovatori ma anche visionari di future realtà operative»

Trasporti in condizioni avverse e luoghi remoti, ecco i droni di FlyingBasket, un team internazionale di 16 persone che ha realizzato prototipi di trasporto in aree montane.

Dalla riforestazione della Baviera ai medicinali, il team di Bolzano guarda alla sostenibilità e al rapporto con la natura. Noi di CUOREECONOMICO ne abbiamo parlato con gli ideatori Moritz e Matthias Moroder.

Quali sono le soluzioni innovative che sviluppate per nel settore della logistica?

«FlyingBasket è un'azienda basata nelle Alpi Italiani. L'idea nasce quando durante un’escursione nelle Dolomiti abbiamo visto un elicottero trasportare delle provviste a un rifugio.

Con l'idea di sostituirlo con un drone, abbiamo ideato prototipi che vengono testati in aree montane dove le condizioni sono difficili e il meteo cambia improvvisamente.

Ci sono molte zone che non sono accessibili da mezzi di trasporto tradizionali a causa della mancanza di infrastrutture. FlyingBasket, pertanto, può effettuare trasporti dell'ultimo miglio fino a 100 kg in regioni remote e di alta quota.

Il cargo drone di Flyingbasket può essere utilizzato in numerosi contesti rurali e remoti, ma anche urbani. L'uso dell'energia elettrica contribuisce a rendere il cielo più chiaro e meno rumoroso.

Nel quadro della conservazione della natura, del turismo e della relazione umana con la natura, i droni hanno grandi vantaggi grazie alla loro tecnologia innovativa».

Quanto pesa la ricerca nel vostro progetto?

«La ricerca e sviluppo occupa una quota importante della nostra attività lavorativa, infatti fin da principio abbiamo sviluppato con il supporto parziale dalla Commissione Europea attraverso lo strumento H2020 per le PMI e dal Dipartimento Innovazione della Provincia di Bolzano, i primi multicotteri a propulsione puramente elettrica che consentono di offrire servizi di trasporto elettrico flessibile ed ecocompatibile.

Il concetto della sostenibilità è un concetto che soprattutto nelle zone alpine è molto importante. Ad oggi abbiamo esteso il nostro portafoglio di servizi alla produzione di droni commerciali ad alto carico, il nostro FB3 con payload fino a 100 kg, offerta di servizi di trasporto, manutenzione, consulenza regolatoria e anche formazione per i piloti.

Da qualche mese abbiamo lanciato anche una scuola di volo, la FB Academy, che offre una formazione teorica e pratica per futuri piloti, offrendo corsi di Open Category, ma nel prossimo futuro anche nella Specific Category.

Come operatore di droni commerciali ad alto carico andiamo a posizionarci tra i piccoli droni ricreativi e gli elicotteri, andando così a colmare le richieste per trasporti che risultano essere troppo pesanti per piccoli droni e troppo leggeri per sfruttare al massimo le capacità di carico un elicottero».

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Leggi anche:

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Siete tra le 16 aziende selezionate da Intesa Sanpaolo e B Heroes per l'accelerazione, qual è il progetto specifico e come possono essere utilizzati i droni?

«Siamo stati selezionati con altri startup italiane che come noi, lavorano ogni giorno per realizzare il proprio sogno. Dalla parte di B Heroes abbiamo ricevuto il sostegno dai vari esperti italiani, ma anche internazionali che ci hanno seguito ed aiutato a definire meglio gli obiettivi.

Al momento ci stiamo focalizzando sui progetti internazionali che riguardino applicazioni diversi, tra di cui è stata l’operazione di riforestazione in Baviera.

Abbiamo trasportato circa 2000 di alberi giovani dalla valle di Aschau, nella Baviera del sud, verso 18 luoghi montani vicino al famoso Kampenwand.

Adesso siamo entusiasti di prossimi progetti riguardanti trasporto per rifugi, montaggio dell'antenna per le aziende di telecomunicazione, trasporto dell‘attrezzatura per aziende energetiche, trasporto dei medicinali, attrezzature e strumenti per protezione civile e molti altri nello sviluppo.

Essendo un operatore europeo e avendo già esperienza in operazioni internazionali, Flyingbasket mira ad essere il leader mondiale dei droni cargo per applicazioni critiche per la sicurezza e trasporto».

Come è nato il team di ricerca e su quali altri fronti siete specializzati?

«Il nostro team di ricerca è una combinazione di diversi background ed esperienze professionali passate, come l'aviazione, l'ingegneria del software e altri, il che ci dà un'incredibile capacità di proporre una soluzione innovativa che segue l'alta sicurezza e gli standard richiesti in questo tipo di attività».

Quanto è importante l'innovazione per l'impresa italiana nel rilancio post pandemico?

«L’impresa italiana ha dovuto affrontare in questo lungo periodo di pandemia problematiche operative e strutturali che ha messo in discussione il modo tradizionale di lavorare.

Innovazione non è solo un prodotto innovativo, ma significa anche innovazione strutturale, revisione dei processi lavorativi in essere per adeguarsi alle nuove esigenze, adattandosi alle nuove tecnologie per continuare ad implementare un servizio in condizioni avverse.

Noi siamo esploratori. Esploratori tecnologici, ma anche visionari di future realtà operative, in cui il nostro drone commerciale è parte integrante e dominante in contesti logistici».

Di Luigi Benelli
(Riproduzione riservata)

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
WHATSAPP Redazione CUOREECONOMICO: 327 7023475
Per Info, Contatti e Pubblicità scrivere a: customer@esg89.com