Seguici su:

#GEF Restart Agrifood! Pettinari (Ortoverde):’Qualità e certificazione per vincere sui mercati internazionali’

(Da sx Giovanni Giorgetti presidente ESG89 Group e Giampaolo Pettinari, Presidente Ortoverde)

'Non bisogna fermarsi allo scoramento e alla depressione di questi momenti, ma guardare avanti con ottimismo e lungimiranza. La storia insegna che tutto è passato e passerà. Anche questo. E dovremo trovarci preparati al nuovo.

Siamo chiamati infatti a guardare al futuro con le certezze che abbiamo maturato nel recente passato cercando di intravvedere gli aspetti positivi che si presentano come nuove opportunità.

Tra le tante, forse secondo me la più importante, si registra ormai da tempo la tendenza ad una sempre maggiore considerazione del settore in cui operiamo, l’agricoltura.

Non si giustificano altrimenti la riconosciuta superiorità e il successo dei nostri prodotti sui mercati nazionali e internazionali. Il brand “Made in Italy” sta conquistando parti del mondo finora inesplorate, aprendo nuovi, enormi spazi alle nostre produzioni.

Lo sforzo compiuto in questi ultimi anni per affermare concetti quali la qualità, l’italianità, l’origine, la certificazione, visto spesso con scetticismo e sufficienza, sta invece imprimendo un notevole impulso alle nostre produzioni.

Il ricorso a certificazioni di idoneità, analisi, filiere, protocolli, attestati, disciplinari, ecc. considerato un fastidioso, ulteriore, peso burocratico, sta sdoganando l’idea che il prodotto certificato è superiore sia qualitativamente che salutisticamente.

Ed è sempre più richiesto e valorizzato. Certamente l’agricoltura professionale, e noi lo sappiamo bene, non è l’agricoltura bucolica come ci viene raccontata. Ma ciò fa da traino a tutto il settore e finalmente si riscopre la centralità dell’agricoltura.

Abbiamo scoperto che si può fare a meno dei calciatori ma non degli agricoltori!

Tutto questo interesse ci chiama a essere al passo dei tempi che cambiano, a rinnovare i nostri sistemi produttivi, a modernizzare le nostre aziende, a presentarle sugli scenari nazionali e internazionali finora neanche sognati.

E’ evidente che per fare ciò occorre innanzitutto avere conoscenze dei mercati e dei bisogni, avere una strategia progettuale e idonei mezzi comunicativi ed economici.

Restando soli, individualisti e isolati, non avremmo molte chances. Uniti, aggregandoci, costituendo filiere robuste, possiamo avere le armi giuste per raggiungere i più ambiziosi obiettivi.

L’associazionismo è l’arma vincente, l’unica, sulla quale il mondo agricolo può “contare per contare”.

Presentandoci uniti possiamo ricevere visibilità, avere sostegno, misurare la forza dei nostri progetti alle istituzioni, al mondo bancario, ai consumatori, agli stessi soci. Chi avrebbe mai pensato negli anni scorsi di raggiungere i più lontani mercati con le nostre produzioni?

Oggi le verdure che ognuno di noi produce, sui nostri campi e con il nostro lavoro, varcano i confini nazionali e addirittura gli oceani, con consegne in Europa, negli Stati Uniti, in Giappone, in Australia, ecc.

Le politiche meno protezionistiche annunciate in campo internazionale, potranno portare ulteriori potenzialità ai nostri prodotti nei mercati esteri solo se continueremo nella ricerca di qualificare, certificare e valorizzare i nostri prodotti, già oggi, riconosciuti superiori per sicurezza e qualità su tutti i mercati mondiali.

Un prodotto di qualità superiore, certificato, riconosciuto, non temerà mai la concorrenza e non avrà mai crisi. Ma questo non basta: occorre avere la lungimiranza di sapersi adattare, migliorare, modernizzare ed evolvere per affrontare il futuro'.

Di Giampaolo Pettinari (Presidente Ortoverde)

#GEF #ESG89 #RestartAgrifood

Se ne parlera al GLOCAL ECONOMIC FORUM ESG89 – RESTART AGRIFOOD! STATI GENERALI DELL’AGROALIMENTARE ITALIANO in programma il 23 febbraio a partire dalle 16,00 in diretta sui canali social Facebook e Youtube di ESG89 Group e sulla home page di CUOREECONOMICO.

info per GLOCAL ECONOMIC FORUM ESG89 – RESTART AGRIFOOD! STATI GENERALI DELL’AGROALIMENTARE ITALIANO in programma il 23 febbraio

1

Richiedi informazioni

Si ringraziano i partner che hanno creduto nel progetto