Seguici su:

18/08/2020

I più ricchi del mondo, leader nel digitale stanno frantumando o no l’economia del fare?

Jeff Bezos, Bill Gates, Mark Zuckerberg. O anche Amazon, Microsoft, Facebook. Così il podio dei tre uomini più ricchi del mondo, secondo il Bloomberg Billionaires Index. 

Da questa classifica mi nasce una riflessione a voce alta. Siamo oramai tutti consapevoli che il mondo moderno sta andando verso una direzione: il digitale. Quest’ultimo, però, si nutre di cose materiali, vere e desiderate da miliardi di cittadini che hanno modificato solo gli usi (e le modalità di acquisto) ma non del tutto i consumi.  

Mi domando: quanti negozianti hanno dovuto chiudere i battenti, quanti piccoli esercenti hanno fatto lo stesso, quanti ristoratori, quante piccole imprese del mondo non riuscendo a stare al passo hanno dovuto licenziare rispetto allo strapotere dei tre uomini (aziende) più ricchi del mondo?  

Ma poi questa ricchezza come può essere ridistribuita? Non può, perché nessuno dei tre ultramiliardari ha il tempo sufficiente per poter spendere e/o investire la grande massa di valore accumulata.  Ed allora, la seconda domanda che mi pongo è questa: ne è valsa la pena? Consideriamo, infatti, che siamo tutti noi cittadini i responsabili di questo capovolgimento della società dove chi non produce diventa il più ricco e chi produce, forse, resta al margine del valore.  

Ultima riflessione: sarà possibile arrestare questo processo? Sarà possibile innescare una vera rivoluzione sostenibile ed umana che possa ridare spazio e onore anche ai piccoli imprenditori attraverso una redistribuzione del lavoro e del reddito, non di tipo marxista, ma umano-capitalistica?  

Sinceramente non riesco a darmi una risposta! Riflettiamoci tutti sotto gli ombrelloni estivi di questa strana estate covidiana!!!  


#dettofatto di Giovanni Giorgetti  

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
Per Info, Contatti e Collaborazioni, scrivere a: risorse@esg89.com
OPPURE https://www.esg89.it/it/opportunities.php