Seguici su:

07/07/2021

L’Italia in finale agli Europei

Continua il mio ‘parallelo’ fra gli Europei di calcio e la ‘partita’ che il Paese sta giocando nel post covid-19.

Una partita fino all’ultimo istante, considerando i rigori con la Spagna, che però è ancora tutta da giocare se vogliamo diventare campioni del continente.

Sono certo che possiamo diventarlo anche in altri ambiti socio-economici in Europa. Abbiamo le potenzialità e solo alcune riforme possono darci questa opportunità.

Quali?

Quelle di sempre: semplificazione burocratica, giustizia, riforma strutturale della pubblica amministrazione, taglio della spesa corrente improduttiva (e inutile), riforma per una formazione scolastica e non solo adeguata ai tempi ed infine la più agognata da tutti: una riforma fiscale equa e capace di ridare dignità e slancio all’economia e al lavoro.

Quindi un grande gioco di squadra, come quello della nazionale di calcio che ha dedicato la vittoria con la Spagna a ‘Spina’ e a tutti gli italiani che hanno sofferto negli ultimi 18 mesi.

Insomma, domenica ci giocheremo il trofeo sportivo. Nelle prossime settimane, con il PNRR e le agognate riforme, il futuro del Paese.

Quel Paese che risveglia il proprio orgoglio troppo raramente. Certamente durante l’Inno di Mameli, ma che dovrebbe farlo tutti i giorni, perché solo con l’impegno quotidiano si raggiungono grandi risultati.  

#dettofatto di Giovanni Giorgetti
(Riproduzione riservata)

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
WHATSAPP Redazione CUOREECONOMICO: 327 7023475
Per Info, Contatti e Pubblicità scrivere a: customer@esg89.com