Seguici su:

08/09/2021

Materie prime, prezzi alle stelle e imprese preoccupate

Green pass, reddito di cittadinanza, elezioni amministrative, equilibrio politico: questi sono i temi all’ordine del giorno nell’agenda politica di queste settimane.

Ma alle imprese interesserebbe, invece, che ci si occupasse (anche) dello straordinario tema delle materie prime e dei costi che sono lievitati in alcuni casi del 100-150%.

Un tema scottante che può mettere a rischio anche la ripresa annunciata dei prossimi mesi. Mi è capitato di confrontarmi con alcuni imprenditori proprio in questi giorni e li ho sentiti preoccupati proprio su questo fronte caldo. Il problema è davvero grave e il Governo dovrebbe assolutamente occuparsene.

Come?

Mi sembra ovvio che si tratta di una speculazione internazionale che viene da lontano e, quindi, così come si tratta la strategia per come risolvere la crisi a Kabul, allo stesso modo, nel tavolo del G20, si dovrebbe affrontare questa problema esploso negli ultimi sei-otto mesi.

Da parte degli imprenditori c’è rassegnazione. Non sono in grado, da soli, di fronteggiare fornitori internazionali, colossi mondiali che li stanno mettendo al muro. ‘Il prezzo è questo – dicono – se vuoi la merce…’

Aggiornare i listini industriali, inoltre, non è una prassi semplice. Di solito si costruisce a fine anno per presentarlo ai clienti ad inizio anno o a ridosso di una fiera di settore. E poi, spesso, il cliente finale non è disposto ad accettare rincari in corso d’opera.

‘Mai come oggi abbiamo tanti ordinativi – mi confessava un imprenditore della meccanica – ma il problema più grande è che non riusciamo ad evaderli per mancanza di ferro e acciaio’.

Frasi come queste sono ricorrenti per il legno, per le materie chimiche, per i componenti, per l’elettronica... Un paese come l’Italia, tradizionalmente trasformatore di materie prime, non può sostenere questa situazione per lungo tempo.

Occorre quindi intervenire, subito, sui tavoli internazionali, senza perdere neanche un giorno in più!

#dettofatto di Giovanni Giorgetti
(Riproduzione riservata)

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
WHATSAPP Redazione CUOREECONOMICO: 327 7023475
Per Info, Contatti e Pubblicità scrivere a: customer@esg89.com