Seguici su:

Toscana - Microinnovazione digitale, a luglio bando da 185 mila euro

Contributi a fondo perduto per le micro, piccole e medie imprese (ma destinati anche ai professionisti) di Livorno, Rosignano e Collesalvetti che presenteranno progetti per la loro trasformazione digitale.

Contributi dal 40 al 50 per cento che potranno essere utilizzati a fronte delle spese sostenute (ed ammissibili) per consulenze o piattaforme software, acquisto di servizi o assunzione di personale altamente qualificato, con l’obiettivo – tanto per fare qualche esempio – di rendere più efficiente la produzione, migliorare le relazioni con i clienti da un punto di vista commerciale, rendere i sistemi informatici più sicuri, rendere più avanzata la fase di manifattura con l’uso anche di sistemi di intelligenza artificiale o di realtà aumentata.

Nella Sala Cerimonie del palazzo comunale di Livorno è stato presentato oggi il nuovo bando della Regione destinato a sostenere la microinnovazione digitale delle imprese dell’area di crisi industriale complessa, per il rilancio competitivo dell’area costiere livornese.

A disposizione ci sono 185 mila euro, rintracciati tra le economie dell’accordo di programma del piano di riconversione e riqualificazione industriale che era stato sottoscritto nel 2016 e dell’accordo di programma per la realizzazione del polo urbano per l’innovazione della città di Livorno firmato a giugno del 2019.

Alla presentazione, assieme all’assessore all’economia della Toscana Leonardo Marras, c’erano il sindaco di Livorno Luca Salvetti con l'assessore al lavoro e allo sviluppo economico Gianfranco Simoncini, il sindaco di Collesalvetti Adelio Antolini e il primo cittadino di Rosignano Marittimo Daniele Donati.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Leggi anche:

Il bando, come ha annunciato l’assessore Marras, ha già avuto il via libera da parte della giunta regionale e uscirà attorno a metà luglio. Sarà pubblicato da Sviluppo Toscana, società in house della Regione.

Spenderemo in questo modo, fino all’ultimo centesimo, le risorse messe a disposizione dell’accordo di programma siglato a suo tempo con i tre comuni – commenta Marras – E’ importante portare sempre più nel digitale anche le piccole e micro imprese. L’iniziativa di oggi va in questa direzione.

In futuro dovremo digitalizzare tutto, anche le attività più tradizionali. Dobbiamo sollecitare le aziende a muoversi in tal senso: ma va detto che le imprese sembrano ricettive da questo punto di vista, come si è visto dal successo del bando per l’innovazione, rivolto anche alle start up giovanili, che il Comune di Livorno ha pubblicato ad ottobre 2020, pochi mesi fa”.

Sviluppo Toscana raccoglierà attraverso il proprio portale on line le domande, provvedendo poi all’istruttoria seconda una procedura automatica a sportello. Ciascun progetto dovrà avere un costo compreso tra 7500 e 100 mila euro e concludersi entro dodici mesi dall’avvio.

Redazione Cuoreeconomico
(Riproduzione riservata)

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
WHATSAPP Redazione CUOREECONOMICO: 327 7023475
Per Info, Contatti e Pubblicità scrivere a: customer@esg89.com