Seguici su:

Up2you, la startup che aiuta le aziende ad abbattere le emissioni di C02 e diventare carbon free

Il fondatore Alessandro Broglia: «Oltre che a rispettare l’ambiente, eliminando le emissioni di anidride carbonica è possibile incrementare i ricavi e ottenere finanziamenti dalle banche che oggi sono più attenti agli investimenti in Esg»

La sostenibilità rappresenta la sfida per eccellenza dell’imprenditore di oggi. Così tre ragazzi hanno avviato una Startup con un obiettivo preciso: aiutare le aziende a calcolare per poi azzerare le emissioni di CO₂ nei luoghi di lavoro e derivate dagli spostamenti dei dipendenti.

Per questo motivo è nata Up2you, start-up con sede a Milano, che si occupa di accelerare la conversione verde dei processi produttivi delle imprese.

(da Sx Andrea Zuanetti, Lorenzo Vendemini e Alessandro Broglia)

«Siamo un’azienda B2B e, oltre che con gli imprenditori, collaboriamo anche con i dipendenti e i clienti delle aziende che si rivolgono a noi.

Insomma nel nostro lavoro coinvolgiamo tutti i soggetti coinvolti nell’attività aziendale per far sì che la conversione sostenibile sia davvero compiuta», dice Alessandro Broglia, co-fondatore di Up2You a CUOREECONOMICO.

Broglia e i suoi soci (Andrea Zuanetti e Lorenzo Vendemini) si conoscono dai tempi dell’università, quando ancora studenti di Ingegneria aerospaziale hanno partecipato a progetti di caratura internazionale.

«Io, Andrea e Lorenzo eravamo un gruppo affiatato e volevamo aprire una nostra attività nel settore aerospaziale, ma siccome servivano troppi soldi abbiamo lasciato perdere.

Dopo 4 anni ci siamo incontranti e abbiamo pensato di mettere a frutto le nostre competenze per favorire la sostenibilità delle aziende».

Così nel 2019 partono con Up2You, proponendo servizi che riguardano tutte le operazioni legate l’abbattimento della Co2: dal calcolo delle emissioni, alla compensazione (ad esempio con progetti di riforestazione) fino all’adozione di comportamenti carbon-free.

I primi clienti a affidarsi all’azienda di Alessandro e dei suoi soci sono gli hotel, ai quali Up2You fornisce soluzioni per rendere la propria struttura sostenibile. 

Poi però arriva l’emergenza sanitaria da Covid-19 e, con il blocco del turismo, anche la loro attività va in calo. Se per molte aziende è un momento di crisi, Up2You è invece un passo per ripensare la propria offerta.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Leggi anche:

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

«Vista la situazione, siamo stati costretti a allargarci verso altri settori», afferma Alessandro Broglia.

Se la pandemia ha portato effetti negativi, a cominciare dalle vittime del virus e la conseguente crisi economica, nel dibattito pubblico prende sempre più campo l’idea di dover rispettare il Pianeta.

Ciò vale sia per i singoli individui che per le imprese, tanto che nel graduale ritorno alla normalità le principali associazioni di categoria del mondo produttivo si fanno avanti con proposte per incoraggiare la conversione dei propri processi delle aziende.

«Oltre che a rispettare l’ambiente, – spiega Alessandro – eliminando le emissioni di anidride carbonica è possibile incrementare i ricavi e ottenere finanziamenti dalle banche che oggi sono più attenti agli investimenti in Esg (fondi di investimento sostenibili)».

I clienti di Up2You sono soprattutto le piccole e medie imprese che, rispetto a quelle grandi o alle multinazionali, non dispongono di reparti interni dedicati alla sostenibilità.

Oltre che con gli imprenditori, Up2You si interfaccia anche con le istituzioni organizzazioni non governative per la promozione di progetti di riforestazione in altri paesi.

Dopo un inizio esaltante, un periodo di crisi e una rinascita, oggi Up2You rappresenta un tassello per tutte quelle realtà che intendono attingere ai vantaggi della sostenibilità.

«Con noi lavorano 15 persone di diverse nazionalità - conclude Alessandro Broglia - ma abbiamo intenzione di assumere altre figure che possano contribuire ai nostri progetti».

Di Matteo Melani
(Riproduzione riservata)

Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
WHATSAPP Redazione CUOREECONOMICO: 327 7023475
Per Info, Contatti e Pubblicità scrivere a: customer@esg89.com