Seguici su:

Whirlpool - Rappa (Fiom-Napoli): 'Domani vogliamo risposte concrete dal governo'

Andrea Orlando, ministro del lavoro e delle politiche sociali)

Domani saremo a Roma, insieme alle lavoratrici e ai lavoratori della Whirlpool di Napoli, per chiedere al governo di sospendere la procedura di licenziamento collettivo e di predisporre le condizioni per la ripresa produttiva nel sito di via Argine.

E’ necessario che venga fissata la data dell’incontro bilaterale tra il Mise e le organizzazioni sindacali per l’illustrazione del progetto di hub tecnologico.

Ringraziamo monsignor Domenico Battaglia, arcivescovo di Napoli, per l'appello lanciato ieri per la sospensione dei licenziamenti.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Leggi anche:

    - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

    Un appello con il quale ha espresso parole di conforto alle circa ‘quattrocento famiglie che stanno vivendo un grave dramma, nella incertezza del presente e del futuro dello stabilimento di Napoli e, quindi, del posto di lavoro e del reddito conseguente’.

    Ci aspettiamo che il tavolo presso il Ministero del Lavoro non sia meramente tecnico, le lavoratrici e i lavoratori di Napoli non accetteranno l’assenza di risposte.

    Per quello che ci riguarda la lotta continua fino a quando tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori non rientreranno al lavoro in via Argine”. 

    Redazione Cuoreeconomico
    (Riproduzione riservata)

    Per inviare comunicati stampa alla Redazione di CUOREECONOMICO: cuoreeconomico@esg89.com
    WHATSAPP Redazione CUOREECONOMICO: 327 7023475
    Per Info, Contatti e Pubblicità scrivere a: customer@esg89.com